Social Media Manager: chi è e quali sono i suoi requisiti

Con la digitalizzazione in costante crescita, la figura del Social Media Manager sta diventando sempre più indispensabile nelle aziende per rafforzare la brand awareness tramite un’adeguata gestione di tutte le piattaforme social.

Oramai siamo nel bel mezzo dell’era social e anche le varie aziende e brand (tra le più affermate) si stanno adottando sempre di più a questo tipo di comunicazione per far crescere i propri profitti.

Quasi tutti i brand si affidano ad agenzie e a Social Media Manager capaci di gestire tutte le loro pagine social e digitali sviluppando un piano marketing che possa farli crescere.

Prima di entrare nel dettaglio bisogna però specificare come per essere un Social Media Manager non basta avere un telefono, ma bisogna avere delle competenze specifiche e ben precise.

Social Media Manager, cosa fa in particolare?

Solitamente per Social Media Manager viene intesa come una sola singola figura con varie competenze, in realtà, nella maggior parte dei casi, si tratta di un intero team che cura ogni aspetto del singolo brand.

Dal creare le pagine aziendali, attivare determinati canali, creare e gestire una community, moderare i commenti fino allo studiare gli insights,il Social Media Manager è la figura in cui l’azienda lo incarica a gestire tutta la parte pubblicitaria e marketing che andrà sui social.

Il lavoratore dei social deve avere un’anima sia creativa che strategica, conoscendo fino ad ogni minimo particolare le caratteristiche di ogni singola azienda, i suoi canali e deve sapersi relazionare in modo corretto con la propria community con l’unico obiettivo di far trasformare i fan in clienti, ovvero la Lead Generation.

Il Social Media Manager, sempre attento all’Engagement

Un Social Media Manager si occupa di Engagement, ovvero coinvolgere il maggior numero di utenti possibili tramite un’elaborazione di strategie adatte a creare un legame solido con la community, ovviamente dopo uno studio approfondito del target di riferimento.

Infine, questa figura deve consentire alla singola azienda di distinguersi dai propri competitors individuando i trend, creando hashtag e contenuti di altissimo livello sia grafici che testuale, elaborando campagne social e monitorando l’andamento tramite i tools.

Ovviamente, per diventare un Social Media Manager di successo, bisogna avere dei requisiti ben precisi come: conoscenza maniacale dei principali strumenti informatici, creatività, attitudine alla relazione con i clienti, ma soprattutto deve essere multitasking perché è necessario saper gestire più attività contemporaneamente.

Oltre a queste competenze, la figura del Social Media Manager deve saper conoscere l’HTML, le regole SEO riguardanti la scrittura e varie nozioni di photo e video editing, poiché anche il livello grafico è estremamente importante nel mondo dei social.

In conclusione, questa figura professionale deve essere 100% versatile e trasversale e se fa il suo lavoro nel modo corretto può fare la differenza all’interno di una azienda.

 177 total views,  1 views today

0 Condivisioni
Previous Post Previous Post
Newer Post Newer Post

Leave a comment