Aitana Lopez, l’influencer “virtuale” generata dall’IA

Scopriamo Aitana Lopez, una modella creata dall’Intelligenza Artificiale

Con un profilo Instagram arrivato addirittura ai 200.000 follower, Aitana Lopez è un’influencer spagnola nata dalla mente di Ruben Cruz che si è ispirato a “ciò che piace di più alla società”.

Spagnola, di 25 anni, capelli rosa, account da 200mila follower e con un guadagno di oltre 10mila dollari al mese, Aitana Lopez è una bellissima modella appassionata di fitness che sta spopolando nel mondo dei social.

Ma come abbiamo accennato prima, Aitana Lopez non è la classica influencer che conosciamo tutti, ma bensì è stata creata 100% artificialmente attraverso un software di Intelligenza Artificiale.

Oltre ad Instagram, la modella “artificiale” si sta facendo conoscere anche su piattaforme come Fanvue (simile a Onlyfans ndr) e i suoi guadagni provengono anche da sempre più aziende che chiedono la sua presenza nei loro annunci.

Quest’idea è nata dalla mente di Ruben Cruz che, approfittando della grande crescita dell’Intelligenza Artificiale, ha voluto creare quella che al momento sarebbe la modella perfetta per tutti i brand.

Come sarà il futuro con Aitana Lopez?

Che l’intelligenza artificiale ormai sia il futuro lo abbiamo capito da diverso tempo, ma come potrà cambiare il mondo della moda e dei social a “causa” dell’arrivo di Aitana Lopez?

A primo impatto, il mondo virtuale con questi “umanoidi” potrebbero prendere sempre più il sopravvento dato che, da un punto di vista puramente tecnico, gli esperti di design potranno modellare questi modelli come meglio credono utilizzando photoshop, senza avere il bisogno di scattare foto particolari in location precise.

Questo fattore infatti farebbe risparmiare, e non poco, alle aziende che reclutano influencer reali.

Esso si riflette anche alle parole dello stesso creatore di Aitana Lopez, ossia Ruben Cruz che, intervistato da Euronews ha dichiarato:

“Ci siamo resi conto che molti progetti fallivano per motivi indipendenti dalla nostra volontà, spesso legati alle modelle stesse e al loro comportamento imprevedibile.

Così ho pensato: perché non progettare e realizzare noi stessi una modella ideale che possiamo gestire completamente?”.

Il progetto Aitana Lopez e di tutte le modelle virtuali presenti sui social potrebbero però diventare una seria minaccia, non solo alle varie influencer/modelle, dove sostanzialmente ci sarà meno lavoro, ma anche per l’impatto che esse potranno dare alla società.

Queste modelle infatti rischiano di essere adattate a canoni di bellezza estremamente stereotipati in quanto sembrano essere assolutamente perfette e non invecchiano mai, fattore che potrebbe essere dannoso per le prossime generazioni.

Chissà se il pubblico continuerà a convertirsi in canoni di bellezza impostati dalle modelle virtuali o si tornerà alla ricerca della bellezza naturale per quanto sia imperfetta?

 138 total views,  1 views today

0 Condivisioni
Previous Post Previous Post
Newer Post Newer Post

Leave a comment